Forum

Vi chiedo di seguire questo link per l'acquisto del prodotto, in tal modo senza alcun costo aggiuntivo per voi supporterete questa e le mie future recensioni. Vi ringrazio.



In questa recensione prendiamo in esame uno dei migliori modelli di droni da competizione.. trattasi del gbx210, venduto in un kit diy da assemblare. Potrebbe sembrare difficile se non impossibile per la prima volta assemblare un drone per via delle numerose componenti, ma io ci sono riuscito :D e seguendo le mie istruzioni ci riuscirete anche voi e sarete soddisfatti del risultato. E' uno dei droni più veloci in commercio, e i migliori droni sono quelli assemblati da se, con componenti selezionate per avere un'ottima performance in volo. Se avete intenzione di acquistare un drone da assemblare, non posso consigliarvi scelta migliore. Sarà semplicissimo assemblarlo se seguirete passo passo la mia guida. Nell'eventualità di un QUALSIASI problema o dubbio durante l'assemblaggio potete commentare o contattarmi in videochiamata su Skype, vi fornirò spiegazioni e suggerimenti utili per il vostro progetto. Buon divertimento! ;)

Unboxing

Il kit è stato spedito tramite Italy Express, e ricevuto senza dover pagare alcun supplemento doganale alla consegna.
Il contenuto, ben disposto all'interno della scatola, occupa un volume ridotto.

Esso si compone di:

4x BLHelis OneShot42 dys XS30A ESCs

2x Motori dys Fire 2300kv CCW

2x Motori dys Fire 2300kv CW

1x SP Racing F3 OSD Acro Flight Controller

1x Trasmettitore FPV Foxeer 5.8G 40CH 25mW/200mW/600mW 

1x Fotocamera FPV Foxeer Monster 1200TVL 16:9 Widescreen

10x Eliche 3 Pale Unbreakable CW

10x Eliche 3 Pale Unbreakable CCW

1x Antenna a fungo Foxeer 5.8GHz 3dBi (Connettore RP SMA Maschio non compatibile con quello SMA Femmina del trasmettitore fpv. Si consiglia l'acquisto di un adattatore RP SMA Maschio-SMA Maschio)

1x GEP-RX5 Hawk 210mm Carbon Fiber Frame

1x Strappo Batterie

5x fascette

1x GEPRC GEP-TX LED configurabili

1x Connettore batteria XT60 e layer board

1x Schema di assemblaggio frame

Qualche vite

Supporti in alluminio

Adesivi




Come Assemblarlo

Consiglio di usare dello stagno con le seguenti caratteristiche per effettuare le saldature. Quelle presenti in questa guida sono a freddo a causa dello stagno non idoneo, e le ho dovute rieseguire per ottenere il risultato desiderato.
Iniziare montando i motori mediante l'utilizzo delle apposite viti. All'interno della scatola dei motori troverete tutto il necessario: la chiave inglese per avvitare i dadi di diametro 8mm sempre inclusi, di una diversa colorazione per distinguere il senso di rotazione del motore, CW Viola - CCW Nero, che consentono di stringere le eliche ai motori, e le viti per il fissaggio dei motori nel frame.

Fatto ciò estraiamo gli ESCs dalle buste e saldiamo le relative piazzole ai cavi neri del motore, per i motori contrassegnati dal dado nero di senso CCW antiorario dovremo saldare i 3 fili in ordine di posizione, per quelli contrassegnati dal dado viola di senso orario CW dovremo invertire la posizione dei primi 2 fili di sinistra affinchè possano ruotare nel verso per cui sono predisposti. Prestare attenzione alla posizione dei motori e disporli come nella foto qui di seguito, affinche il lavoro compiuto dalla rotazione dello stesso favorisca il fissaggio del dado nell'albero motore. L'incisione GEP RC determina la parte anteriore del frame, sormontata dalla fotocamera.
Procedere inserendo lo strappo nelle fessure sottostanti per il fissaggio della batteria. La parte zigrinata e la maggior parte di quella spugnosa dovrà restare al di fuori per poter garantire un'aderenza perfetta alla stessa.
Saldare il connettore batteria XT60 alla PDB e procedere fissandolo nel frame mediante l'utilizzo delle viti a croce tradizionali che aderiranno nella parte sottostante. Ci servirà come base su cui fissare la layer board, che trasferirà la corrente fornita dalla batteria nel voltaggio corretto alle diverse componenti. Inseriamo i termorestringenti negli ESCs e riscaldiamoli per proteggere al meglio i contatti da umidità e polvere. Saldare il cavo nero degli ESCs nel negativo e il cavo rosso nel positivo, come nella seconda foto. Non fissateli ancora con le fascette, in quanto avrete bisogno di spostarli in seguito per incastrare il supporto della camera FPV. Gli avanzi dei cavetti rosso e nero non gettateli, vi serviranno in seguito.
Saldare il cavetto rosso dei LEDs in prossimità della piazzola 5V per fornirgli una corretta alimentazione, e sulla piazzola accanto del GND il cavetto nero che servirà a completare il circuito della corrente elettrica. Collegando la batteria vedrete che i LEDs si accenderanno e che la PDB mostrerà segni di vita grazie ai led di stato disposti su di essa.
I cavetti rosso e nero degli ESCs nella metà superiore del frame dovranno passare per la fessura rettangolare ed essere saldati allo stesso modo degli altri 2, in base alla posizione. Quello a sinistra andrà saldato nelle piazzole sottostanti nell'angolo sinistro, allo stesso modo quello a destra nelle piazzole corrispondenti.
Ho avvitato le due estremità del frame per farvi avere una prospettiva più chiara della situazione.

Adesso andremo a collegare il trasmettitore FPV alla PDB, che verrà alimentato a 12V di voltaggio. Procederemo quindi allo stesso modo dei LEDs, saldando il cavetto rosso in corrispondenza della piazzola 12V e il cavetto nero in corrispondenza della piazzola GND. Rimuovete il cavetto verde, gli altri giallo, nero e bianco con il morsetto andranno collegati alla camera, il pin OSD nella cam resta scoperto. Il cavetto bianco collegato al trasmettitore FPV nel pin DC5V out fornisce la corretta alimentazione alla camera, che come potete osservare accetta un alimentazione dai 5V ai 22V di potenziale, questo grazie ad una BEC da 5V integrata nel trasmettitore FPV che gli consente di alimentare direttamente la camera, senza quindi l'obbligo di collegarla alla PDB e semplificando l'operazione.

Antenna FPV inclusa nel kit con connettore RP-SMA Maschio non compatibile con quello SMA Femmina del trasmettitore.

Potete benissimo fissare i supporti in alluminio, se non lo avete già fatto, attraverso le apposite viti dorate che consentiranno alla fine del progetto di unire la parte superiore del frame e daranno appoggio ai LED posteriori del nostro gbx210.
Adesso prendiamo i cavetti più grossi che erano avanzati dagli ESCs, li spilliamo e li saldiamo nelle stesse piazzole dei LED, ci serviranno per alimentare al contempo la Flight Controller, che disporremo sopra la PDB. Il cavo rosso lo saldiamo nei 5V e quello nero nel GND, avremo quindi adesso 2 fili saldati sulla stessa piazzola, come potete notare qui di seguito. Fatto ciò fissiamo la PDB mediante i dadi a testa filettata.
Possiamo procedere estraendo la Flight Controller dalla busta, prima di posizionarla sopra la PDB passiamo i 2 cavetti rosso e nero sotto la Flight Controller e li disponiamo in corrispondenza dei reofori del sesto canale, saldandoli rispettivamente nel positivo e nel negativo per alimentarla.

Adesso faremo quasi allo stesso modo con i cavetti bianco e nero degli ESCs, che collegheremo ai primi 4 reofori. Il risultato dovrà essere identico a quello mostrato nella foto qui di seguito. Seguiamo il seguente schema, dopo esservi assicurati che il tutto procede bene e che i motori sono disposti nella posizione corretta, saldiamo i cavetti bianco e nero degli ESCs del primo motore in corrispondenza del reoforo 1, il nero nel GND e il bianco nel S (Signal), il positivo resterà scoperto. Procediamo allo stesso modo con i cavetti bianco e nero riferiti agli altri 3 motori, rispettando l'ordine. Collegando la batteria noterete che si accenderà la Flight Controller e udirete il BEEP degli ESCs, segno che avete effettuato la procedura correttamente.

Bisogna tagliare l'estremità col morsetto per poterli saldare.
Perfetto, adesso prima di "Chiudere" il tutto isoliamo i contatti, possiamo usare del semplice nastro isolante come nel mio caso o della colla a caldo, non consigliata in quanto in casi particolarmente rari potrebbe sciogliersi con il calore. Foriamo il nastro isolante in prossimità delle fessure e facciamo entrare nuovamente le viti così da poter fissare il tutto.
Siamo a buon punto, seguendo lo schema di assemblaggio potete adesso avvitare la griglia attraverso i dadi che servirà a sollevare il trasmettitore FPV e far passare il supporto SMA Maschio dell'antenna attraverso le curvature dei LEDs. Fissate il trasmettitore FPV alla griglia mediante le apposite fascette da elettricista incluse nella confezione. Fate in modo che il pulsantino di configurazione dei canali e il display siano correttamente visibili e facilmente accessibili tramite uno stuzzicadenti dalla metà del frame sovrastante. Collegate il morsetto bianco al trasmettitore e, una volta aver avvitato un'antenna FPV TX con connettore SMA maschio, collegate la batteria e verificatene il funzionamento. Dovreste visualizzare il numeretto corrispondente al canale utilizzato, lasciate tutto com'è, tranne la potenza di trasmissione, che dovrà essere impostata a 600mW  per il raggiungimento di discrete distanze e per ridurre le interferenze. Per modificarla tenete premuto il pulsantino bianco per 2 secondi, fatelo nuovamente e cambiate l'impostazione da 1 (Predefinita 25mW) a 3 (600mW), adesso tenendo premuto per 2 secondi uscirete dal menù di configurazione del trasmettitore FPV.
Adesso inseriamo la fotocamera nei 2 supporti appositi, che andranno incastrati nella parte superiore del frame. Accanto ad essi vanno fissati 2 supportini che io ho utilizzato per collocarvi sopra il Ricevitore, ma che in realtà servono per sostenere una Action Cam, da utilizzare per registrare i vostri voli in FPV ad una qualità migliore della Cam del quadricottero. I 2 tubetti in alluminio andranno fissati in corrispondenza dei fori dei "supportini" mediante l'uso delle viti dorate, come in precedenza, che sosterranno la ricevente nel mio caso e porranno un limite alla rotazione della camera standard del quadricottero.

Per finire con l'assemblaggio del frame avvitiamo la parte superiore a quella inferiore, e incastriamo il supporto della cam nella metà inferiore del frame, come in foto. Stringiamo forte le viti e assicuriamoci che tutta la struttura sia ben solida e resistente. Dobbiamo essere sicuri che sia in grado di reggere un impatto a velocità..... e il mio lo è :D come vedrete nel test di sotto..



Configurazione


A questo punto possiamo finalmente procedere con la configurazione del modello, utilizzando i software CleanFlight e BLHeliSuite, rispettivamente per configurare la Flight Controller e per gestire i parametri degli ESCs. Per poter collegare la Flight Controller al PC bisogna utilizzare uno speciale adattatore USB-TTL CP2104 incluso nel kit, connettere gli spinotti come nella foto seguente e collegare il morsetto nell'ingresso in basso a destra della flight controller denominato "F3".
Di seguito vi mostro la configurazione della mia Flight Controller.
Nella finestra "Configuration" impostiamo l'angolo dello yaw a 270°, il protocollo degli ESCs "OneShot42", disabilitate Motor_Stop per poter correttamente utilizzare la Air Mode e per far ruotare al minimo i motori una volta armati. Il "Minimum Throttle", "Maximum Throttle" e "Minimum Command" dovranno essere impostati in base alla sensibilità del vostro radiocomando. Dovranno comunque corrispondere alle mie in quanto, come vedrete in seguito, faremo in modo di settare il minimo a 1000 e il massimo a 2000 manualmente nella schermata "Receiver", affinchè non si presentino problemi con CleanFlight e non siano scalibrati gli stick in volo. Abilitiamo l'accelerometro nella finestra "System Configuration" e disabilitiamo gli eventuali parametri attivi nella finestra "Other Features". Diamo un nome al nostro modello nella finestra "Personalization" e impostiamo l'angolo della camera, se abbiamo intenzione di inclinarla. Infine configuriamo la modalità di collegamento del ricevitore, selezionate "Serial-Based Receiver" e "SBUS" se la vostra ricevente è compatibile. Saltiamo la finestra "Power & Battery" in quanto la batteria è collegata alla Power Distribution Board e non alla Flight Controller, e passiamo direttamente alla configurazione del "FailSafe".
Qui consiglio di impostare la "FailSafe Procedure" su Drop in quanto, specialmente se volate in zone di campagna, potrebbe accadere che i motori continuino a girare dopo l'atterraggio facendo impigliare le eliche nell'erba e provocando danni agli ESCs. Comunque la scelta è personale se attivare l'atterraggio automatico una volta perso il segnale o meno, impostandolo come nel mio caso il quadricottero precipiterà in una situazione simile, impostandolo su Land potrete regolare il gas da sprigionare per l'atterraggio e dopo quanto tempo spegnere i motori in decimi di secondo. Per il resto potete lasciare tutto com'è.
Di seguito la schermata dei PID (Proporzionale Integrale Derivativo), che vi consentiranno di avere un volo più "stabile" e lineare.
Adesso colleghiamo la batteria, accediamo alla schermata "Receiver" e verifichiamo se effettivamente l'indicatore segna il corretto movimento degli stick direzionali. Nel caso in cui l'indicatore visualizza il minimo anzicchè il massimo dovrete invertire la posizione degli stessi dalle impostazioni del radiocomando, come mostrato di seguito. Il minimo dovrà corrispondere a 1000, il massimo a 2000 e la posizione centrale a 1500. Se non corrisponde, dovrete impostare l'endpoint manualmente dalla sezione CLI. Segnatevi prima su un foglietto le posizioni minimo e massimo degli stick a quanto corrispondono, specificando anche se si tratta del Roll, Pitch, Yaw o Throttle per non confondervi. Fatto ciò andiamo nella console CLI e digitate rxrange per avere conferma di ciò che avete scritto. Digitare in seguito "rxrange 0 <valore min. attuale> <valore max. attuale>" senza le virgolette nè i segni maggiore e minore e premete invio per configurare i valori del Roll, fate allo stesso modo con il Pitch, Yaw e Throttle, ma sostituendo i rispettivi valori attuali e sostituendo lo 0 rispettivamente con 1, 2 e 3. Digitate "save" e premete invio. La Flight Controller si riavvierà e vedrete che i valori visualizzati nella finestra "Receiver" all'interno della tabella corrisponderanno a 1000 per il minimo e a 2000 per il massimo.
Adesso apriamo la sezione "Modes" e associamo le modalità che abbiamo intenzione di utilizzare ai canali del nostro radiocomando. Prima di fare ciò dovremo avere ben chiaro in mente a quali canali sono associati gli switch del nostro radiocomando. Per sapere e modificare la "posizione" dei canali dovremo accedere alle impostazioni del radiocomando RadioLink AT9 che ho utilizzato per questa guida e selezionare AUX-CH. Fatto ciò torniamo al configuratore, La funzione corrispondente al canale si attiverà quando il segnalatore raggiungerà la zona evidenziata in verde. ARM indica armamento, arma i motori e imposta la modalità di volo in ACRO di default se le altre modalità ANGLE e HORIZON sono disabilitate, privando il drone di qualsiasi stabilizzazione. La AIR MODE è utile quando state pilotando il drone in modalità acrobatica o in HORIZON, favorisce il controllo e l'orientamento dopo i flip, evitando inoltre che il drone precipiti accidentalmente dopo manovre brusche, per questo è consigliato disattivare la Air Mode durante l'atterraggio. La modalità HORIZON può essere attivata solo se la mod. ANGLE è disattivata, e consente di effettuare Flip e Roll durante il volo, mantenendosi comunque stabile, mentre la modalità ANGLE stabilizza costantemente il drone ma vi impedisce di effettuare le acrobazie, utile se state volando in LOS (Linea di terra, quindi a vista). Vi terrò aggiornati per le altre modalità, non vedo l'ora di testarle. :D
Scolleghiamo la batteria, saltiamo tutte le altre sezioni e passiamo direttamente alla configurazione dei motori. Abilitare la casella "I understand the risks, propellers are removed - Enable motor control" e regoliamo la velocità dei motori, alziamo lo slider "Master" a 2000 e, fatto ciò, colleghiamo la batteria... udirete una serie di toni che indicheranno che gli ESCs sono in stato di "calibrazione", abbassiamolo al minimo (1000) e attendiamo la fine dei beep, la procedura è terminata con successo. Potete adesso scollegare la batteria e procedere analizzando la scheda "Sensors".
Qui spuntiamo le caselle relative al giroscopio e all'accelerometro per abilitare i sensori.
Se volete potete impostare un timer dal radiocomando, indicativo per lo stato di carica della batteria, nel caso in cui non foste dotati di un Buzzer a bassa tensione. 
Colleghiamo nuovamente la batteria, chiudiamo adesso CleanFlight e apriamo BLHeliSuite. Nel riquadro in alto "Select ATMEL / SILABS Interface" selezionate la voce preceduta dalla lettera E "SILABS BLHeli Bootloader (Cleanflight)", cliccate nel riquadro "Connect" e successivamente "Read Setup" per caricare la configurazione degli ESCs. Copiate la configurazione mostrata di seguito.
Ricordate che il beep degli ESCs è dovuto al beacon delay, ovvero il tempo di inattività che deve trascorrere prima dell'avviso sonoro. E' possibile regolare l'intensità di quest'ultimo tramite l'opzione "Beacon Strength". Personalmente ritengo molto utile questa opzione in quanto favorisce il ritrovamento del modello in caso di smarrimento, svolgendo la funzione di un buzzer. Il drone è adesso pronto per il primo volo!!!!!! ;)



Conclusioni e Test di Volo

Per aggiungere dei commenti, devi essere membro di Drone Italy!

Join Drone Italy

Inviami un'e-mail quando le persone aggiungono una risposta –

Risposte

  • Vi chiedo di seguire questo link per l'acquisto del prodotto, in tal modo senza alcun costo aggiuntivo per voi supporterete questa e le mie future recensioni. Vi ringrazio.

    E' possibile utilizzare il coupon TWITTER al checkout per usufruire di uno sconto dell'8%.

    GBX210 210mm Carbon Fiber DIY Frame Kit RC Racing Drone -$338.03 Online Shopping| GearBest.com
    Just US$338.03 + free shipping, buy GBX210 210mm Carbon Fiber DIY Frame Kit RC Racing Drone online shopping at GearBest.com.
  • Galleria

  • Riservato

This reply was deleted.

differenza fpv e live feed

buongiorno,volevo comprare un drone piccolo da usare come spotter per il softair e ho visto due  modelli: il parrot mambo dotato di fpv e il  pontesic u42w dotato di live feed......aiuto :)

Leggi tutto…
Commenti: 1

AIUTO!

Ciao, ho un phantom 4, non mi era mai successo, ho fatto delle riprese normalmente, vado a inserire la sd nel mac, e vedo che ci sono solo 3 video salvati invece che 10.

Però gli altri 6 li vedo nella app DJI in EDITOR.

Stò sbagliando qualcosa?

GRAZIEEEEE

Leggi tutto…
Commenti: 2

Pixhawk PX4

Salve a tutti,Mi presento...Sono Andrea,appassionato di droni ed elettronica.Sto per iniziare il mio primo progetto per la costruzione di un quadricottero.Sarei intenzionato ad usare pixhawk px4 ,tuttavia ho letto su alcuni forum che ci sono dei problemi con varie tipologie di ESC.Non avendo trovato ancora una risposta definitiva, mi chiedevo se qualcuno potesse suggerirmi qualcosa.Io avrei la necessitá di abbinargli 4 motori 800kw.Potreste suggerirmi una marca di esc il cui firmware è…
Leggi tutto…
Commenti: 1
itaca52 itaca52 è ora membro di Drone Italy
12 Ott
Gianluca Amoretti and Pierluigi Costanzo joined Drone Italy
8 Ott
Pierluigi Costanzo posted a discussion
Ciao a tutti, mi sono avvicinato al mondo dei droni spinto dalla mia passione per la fotografia, e dunque alla ricerca di nuovi "punti di vista". Partito con un modesto Syma per imparare le tecniche di pilotaggio ed inquadratura in volo, sono passat…
8 Ott
Marco Fava posted a discussion
Buon giorno Mi chiamo Marco e scrivo per conto di una ditta Italiana basata in Svizzera che opera droni per ispezioni di turbine eoliche in tutto il mondo, avremmo bisogno di un pilota di droni che abbia un dominio della lingua Francese si scritta c…
5 Ott
Marco Fava è ora membro di Drone Italy
5 Ott
Roberto B. replied to Roberto B.'s discussion YUNEEC TYPHOON Q500 4K NUOVO MAI APERTO!!
"VENDUTO"
5 Ott
darione commented on Stefano Sebastiani's blog post cerco consigli
"Forse questo articolo ti schiarirà le idee:

https://canepoccio.wordpress.com/2017/05/04/e-boom-dei-droni-ma-a-c..."
4 Ott
darione è ora membro di Drone Italy
4 Ott
Paolo Nava and francesco bulletti joined Drone Italy
1 Ott
Chris replied to Chris's discussion Dji s 1000 e lightbridge
"Buonasera a tutti ho un aggiornamento sul problema della telemetria sembra risolto e non magicamente e nemmeno con il supporto dji . ho scoperto una cosa che probabilmente era la causa di tutto dopo aver collegato il lightbridge alla zenmuse gh4 non…"
28 Set
Chris commented on Simone Centinèo's blog post AIUTO!
"Ciao Simone
Io ho un DJI mavic ed ho avuto il tuo stesso problema , fatto dei video da display durante il video era tutto regolare , estratto sd dal drone ed i video non cerano , e non avevo nulla di nulla sul sd e mi è accaduto in due occasioni , e…"
26 Set
Chris posted a discussion
Ciao a tutti mi presento mi chiamo Christian e da qualche anno pratico il volo con droni , sono appassionato di fotografia in montagna ed in generale  con l'avvento dei droni si possono ottenere inquadrature suggestive e da un punto di vista nuovo ,…
26 Set
Altro…